La nostra storia

L’Associazione “Amici della Musica”, dal 2010 intitolata al concittadino M.° Orazio FIUME, nasce a Monopoli nel 1980, all’interno della Scuola Media annessa al Conservatorio “N. Rota”, grazie all’attuale presidente, prof. Angelo Giangrande e all’ancora oggi Direttore Artistico, M.° Giovanni Antonioni soprattutto per offrire la possibilità ai giovai allievi di detta scuola e del nascente Conservatorio di Musica di poter ascoltare e “fare musica” considerato che in quegli anni nella nostra Città non vi era alcuna iniziativa musicale.

STAGIONI CONCERTISTICHE
In 37 anni di pregevole attività essa ha garantito alla nostra Città e non solo, l’opportunità costante di accostarsi alla musica “colta”, soprattutto grazie agli importanti eventi concertistici che hanno visto tra gli altri la presenza di grandi nomi quali: il Quartetto di Varsavia; Bice Antonioni; Felix Ayo il Trio di Roma; il Giovane Quartetto Italiano; Pierluigi Camicia; Benedetto Lupo; il Quartetto d’Archi “Fonè”; Fauso Cigliano e Mauro Gangi; Michael Fleksman; l’Orchestra di Vallonia. Luis Bacalov e tantissimi altri famosi Artisti..
Nella sua lunga attività, l’Associazione ha organizzato oltre 600 concerti tra musica antica, classica, etnico-popolare e jazz della cui diffusione è stata pioniera dal 1990 al 2005 con ben 11 edizioni di “MONOPOLIJAZZ “
Fra le note di merito, è d’obbligo segnalare l’organizzazione di Corsi Estivi di Interpretazione in musica antica, nonché la promozione di importanti iniziative volte a portare in auge i compositori pugliesi ed in particolare Giacomo Insanguine ed Orazio Fiume.

L’aver aperto le porte a giovani concertisti locali anche grazie all’istituzione di borse di studio, ha favorito non solo la diffusione di questo prezioso patrimonio artistico tra i giovani, ma con una organica e continua programmazione di attività, ha reso all’Associazione il merito di essere inserita nell’Albo Regionale – Settore Promozione e Diffusione e di godere del F.U.S. (Fondo Unico dello Spettacolo) del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.
.
Nel corso delle varie stagioni concertistiche, giunte all’invidiabile traguardo della 33^ edizione, sono stati presentati una serie di eventi volti alla valorizzazione della storicità locale, attraverso una interdisciplinarietà delle arti che ha visto impegnati non solo giovani artisti ed organizzatori pugliesi, ma anche figure di rilievo a livello internazionale.
Fra gli obbiettivi primari dell’Associazione, resta quello di favorire l’aumento del pubblico pagante, anche attraverso il contenimento del prezzo dei biglietti di ingresso
onde avvicinare nuove fasce di pubblico al mondo straordinario della musica e promuovere così una sorta di educazione all’ascolto.
A tal fine, gli organizzatori per offrire la possibilità ai giovani di accostarsi a questo tipo di musica sono state realizzate delle mini stagioni per gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado con dei matinèe e ciò grazie alla collaborazione che si è instaurata con le scuole e con il locale Conservatorio di Musica.

Negli anni successivi ebbero inizio le VACANZE con la MUSICA ANTICA

in collaborazione con la prof.ssa Margherita Quarta, docente di organo e Composizione Organistica, che comprendevano corsi di perfezionamento musicale tenuti da prestigiosi docenti:
Luigi Celeghin – organo
Annaberta CONTI- clavicembalo
Osvaldo SCILLA e Guido MOZZATO: violino barocco
Paolo PAOLINI . Chitarra barocca
David SHORT . Tromba barocca
Claudio Anselmi TAMBURINI. Organaria.

A tali corsi, realizzati per cinque edizioni dal 1982 al 1986 si iscrissero alcune centinaia di allievi provenienti da tutta Italia per perfezionarsi nei loro studì confrontandosi con altre Scuole.
Fu nostro merito, in tale occasione, riscoprire un organo in stato di abbandono nella Chiesa Cattedrale e che grazie a quel corso di organaria fu studiato e ritenuto meritevole di restauro, restauro che poi il Rettore della Chiesa provvide a realizzare ed ora quell’ organo fa bella mostra di sé nell’altare superiore.

E fu durante detti corsi che inventammo le prime visite guidate alle masserie fortificate, ville patrizie e chiese rupestri del nostro territorio per far conoscere ai giovani ospiti le bellezze della nostra terra con la speranza di un loro ritorno.
Ma a tali visite si aggregavano anche i concittadini e gli occasionali turisti che ci ringraziavano perché per la prima volta avevano avuto la possibilità di godere di tante bellezze del nostro territorio.. e siamo nei primi anni ’80!
Quindi abbiamo cominciato a fare promozione turistica al nostro territorio!

CONCERTI PER LE SCUOLE
A metà anni ’80 prende l’avvio un’altra iniziativa:
I Concerti per le scuole allo scopo di diffondere la “nostra” musica ai bambini ed ai giovani con la forma della conferenza-concerto.
A detta iniziativa, tuttora in corso, hanno sempre partecipato quasi tutte le scuole cittadine con grande entusiasmo da parte degli allievi e docenti accompagnatori.
Ad esibirsi erano i diplomandi o diplomati del nostro Conservatorio di Musica (ma ora anche i concertisti ospitati nelle nostre stagioni.
Per quasi tutti quei giovani era la prima occasione di esibirsi in un concerto.
Per molti di loro la nostra Associazione ha contribuito al loro inserimento nel mondo del lavoro: infatti grazie ai titoli artistici conseguiti con i numerosi concerti tenuti per le scuole hanno acquisito quei punteggi necessari a collocarsi utilmente nelle graduatorie per le assunzione nel mondo scolastico.
Abbiamo, quindi, contribuito ….a creare posti di lavoro!

Ma l’attenzione verso i giovani è stata una costante per la nostra Associazione: infatti molti sono i giovani presenti nelle nostre Stagioni Concertistiche. Giovani che, su nostra richiesta, ci vengono segnalati dal nostro Conservatorio di Musica con il quale vi è una costante e proficua collaborazione, anche nella organizzazione delle Rassegne “GIOVANI CONCERTISTI” giunte alla sesta edizione.

VACANZE in MUSICA
Sospese, con grande rincrescimento, le Vacanze con la Musica Antica per difficoltà economiche, ed al fine di continuare ad allietare le estati dei concittadini e dei turisti, demmo l’avvio alle VACANZE in MUSICA.
Si badi bene che allora, prima edizione 1991, non esistevano le Estati Monopolitane.
Quindi siamo stati pionieri anche in questo. E’ bene ricordarlo!!
Ma di un’altra interessante iniziativa siamo stati promotori sempre per allietare le nostre estati:

Le RASSEGNE MONOPOLIJAZZ
che con le sue 11 edizioni fino al 2004, hanno visto la presenza a Monopoli di famosi jazzisti quali Enrico Rava, Michel Audissò, Bob Moover, Steve Grosmann, Bruno Tommaso, Massimo Urbani (che tenne il primo concerto jazz a Monopoli:era il 10.8.1990!), Antonello Salis, Danilo Rea, Fabrizio Bosso, Roberto Gatto ecc.

Queste rassegne le proponemmo perché nell’estate del 1990, non senza perplessità, per la prima volta aprimmo le porte della nostra attività, fino ad allora esclusivamente e rigorosamente dedicate solo alla musica classica, ad un concerto jazz tenutocome detto più sopra, dal noto sassofonista Massimo Urbani.
Il concerto ebbe un tale successo di pubblico, specie giovanile e proveniente anche da altri centri, che ci convinse ad organizzare delle vere rassegne!
Avremmo voluto continuare ma …..non ci è stato consentito.

Altro Capitolo:
CONCERTI PER….
Ci piace anche sottolineare come la nostra Associazione sia stata sempre presente in occasioni particolari con i CONCERTI PER…
Concerti di solidarietà:
- per la Somalia, – I giovani Croati
- per i restauri della nostra Cattedrale in occasione dei 250 anni della fondazione
- per l’inaugurazione della chiesa di S.Anna
- per l’Anno Europeo della Musica (1985)
- per ricordare: Nino Rota; O. Fiume; Sen. Russo (più volte); prof. Angelo Menga
- Giacomo Insanguine, nel bicentenario della morte (1995)
Una nota particolare merita proprio questa celebrazione di Insanguine perché riteniamo che sia stata l’iniziativa più prestigiosa realizzata dalla nostra Associazione: una nostra produzione in prima moderna della farsa: “Pulcinella, finto maestro di musica” con un’orchestra tutta nostra!

Ultimo capitolo

LE SEDI dei CONCERTI
Quella della sede dei nostri concerti è sempre stato un nostro grande problema.
Abbiamo cominciato nella Biblioteca Comunale, come detto nel 1981, dove siamo rimasti per un solo anno perché dichiarata inagibile per la nostra attività in quanto priva di una uscita di sicurezza.
Allora, con il Sen, Russo, che ci è stato sempre vicino fino alla fine e che merita una nostra pubblica riconoscenza, ci mettemmo alla ricerca di una nuova sede. Visitammo la Chiesa di S. Pietro che già da allora ritenevamo accettabile, ma vi erano ancora lavori in corso. Me che poi è diventata una delle nostre sedi.
Allora ripiegammo sulla chiesa di S.Angelo che in quel periodo la Curia aveva dato in concessione ad un privato, nostro socio geom. Mimmo Rotondo, al quale chiedemmo ospitalità che ci fu prontamente concessa e noi ancora ora gliene siamo grati.
Egli rese accogliente la chiesa realizzando persino un impianto di riscaldamento.
Lì ci restammo per 16 anni, diventando la sede ufficiale dei nostri concerti e fino al 1997. cioè fino a quando egli rinunciò alla concessione e da allora è cominciato il nostro peregrinare creandoci notevoli difficoltà organizzative.
Gran parte dei nostri concerti si trasferirono in altre chiese che però di inverno sono impraticabili perchè fredde e l’acustica lascia a desiderare. Inoltre il cambio continuo di sede disorienta il pubblico e scoraggia chi vuole ascoltare comodamente e con adeguata acustica i nostri concerti .
Da quest’anno abbiamo fatto un salto di qualità utilizzando come sedi il Cinema Vittoria, il Cinema Etoile ed il nuovo auditorium “Musica d’attracco”.
Ma la nostra aspirazione è quella di avere un auditorium: il Radar?

Prof. Angelo Giangrande

Submit a Comment